Riva del Garda

Riva si trova sulla sponda settentrionale del Garda, dove lo straordinario blu dell'acqua si interrompe per lasciare spazio più a nord alle Dolomiti. Si tratta di caratteri paesaggistici e ambientali speciali, che hanno fatto di Riva del Garda, fin dalla preistoria, punto di approdo per diverse comunità e poi, con la seconda metà dell'Ottocento, stazione turistica internazionale, meta dell'elite mitteleuropea.

Arco

È il castello, che sorge sulla cima di una rocciosa collina al centro della valle del Sarca, l'indicatore da seguire per raggiungere il nucleo storico di Arco. Abitata fin dalla preistoria, Arco deve la sua fama all'atmosfera limpida e tersa che, unita alla mitezza del clima le fece ottenere, all'epoca del Kurortaustriaco (1872 - 1925), l'appellativo di clinica naturale. Proprio la dominazione austriaca impresse su Arco il suo stile, nei parchi e nei giardini, nelle eleganti ville liberty e nei bellissimi palazzi rinascimentali.

Dro & Drena

Drena domina dall'alto la valle del Sarca e la frana di origine post glaciale delle Marocche, un paesaggio che si gusta appieno dalla cima della torre bugnata di Castel Drena, vero emblema del paese. La storia della comunità è infatti inscindibile da quella del suo castello, in più riprese espugnato e poi distrutto, come molti altri nella zona, dalle truppe francesi del generale Vendôme nel 1703.

Tenno

A metà tra l'ambiente alpino e quello mediterraneo del Lago di Garda, Tenno sorge su un crocevia vallivoche fu di primaria importanza dalla preistoria fino al medioevo. La sua posizione di mezza montagna, appena sopra Riva del Garda, favorisce un paesaggio caratterizzato dai contrasti, ricordato anche da Virgilio in un passo dell'Eneide.

Torbole

Il nucleo storico di Torbole segue le estreme pendici del Monte Baldo, paradiso della flora e di specie endemiche. L'erta via che conduce dall' abitato di Torbole a Nago fu testimone di un avvenimento storico eccezionale, nel 1439, ovvero la discesa di una flotta veneziana (Galeas per montes) per contendere il possesso della sponda settentrionale del Garda a Milano.

Alto Garda

Assieme ai riflessi mutevoli del Lago di Garda, molte altre sono le particolarità del territorio, dagli itinerari affascinanti ai paesaggi che seducono. Le Marocche, imponente frana risalente al periodo delle glaciazioni, che con il loro paesaggio lunare caratterizzano la valle di Cavedine, il Monte Brione, inserito nel Sentiero della Pace per le fortificazioni austroungariche della prima guerra mondiale, la cascata del Varone, sono solo alcune delle molteplici bellezze che rendono ancora più splendido il Lago di Garda.